Testo Argomentativo, tradimento. Tesi di Aldo Cazzullo

Testo Argomentativo, tradimento. Tesi di Aldo Cazzullo

Tesi

Personalmente sono convinto che la donna tradisca o tenda a tradire quando ha un motivo: quando si sente trascurata, data per scontata; quando ha una rivincita da prendersi, se non una vendetta da consumare.Di sicuro esiste una gradazione nel dolore: il tradimento è una sofferenza atroce, ma lo è infinitamente di più il timore di perdere per sempre la persona amata; quindi non si può far altro che perdonare.

Riassunto

 Aldo Cazzullo in queste brevi ma intense righe, evidenzia come il tradimento costituisca uno dei più atroci dolori che in una reale relazione non dovrebbe mai verificarsi, ma a volte una donna o un uomo per ragioni che ovviamente non sono tali da interrompere una relazione tradiscono il proprio coniuge. Inoltre il giornalista sottolinea  come sia importante il perdono, poiché nella maggior parte dei casi il tradito nonostante sia gravemente ferito all’interno non possiede la forza di reagire proprio per la paura di perdere il partner che ama. Nella parte finale egli inoltre mette in risalto ciò che definisce veramente importante, e quindi pone una propria considerazione negativa sul tradimento avvenuto nei confronti di Riccardo Fogli. In tal modo esalta le lotte alla democrazia che frattanto si stanno evolvendo i paesi come l’Algeria e l’India.

 

Testo

Premettendo che il mio parere sia pienamente d’accordo alla tesi che il giornalista esalta nell’esposizione dell’articolo, uno studio anagrafico riprodotto da Alex Fantini ci riporta che statisticamente colui che tradisce non lo fa perché si sente trascurato o non esaltato, bensì  per noia o per voglia di cambiare la propria routine quotidiana che ripete costantemente giorno dopo giorno. Infatti il 45% dei i tradenti lo fa per il tale motivo, ed invece solamente  il 21%  per ciò  che Aldo Cazzullo esalta nell’articolo. Quindi non è facile comprendere quale sia il motivo che spinge una persona a tradire il proprio partner poiché a volte non avviene per una sola causa ma dall’ Unione di  molteplici  conseguenze che insieme portano al tradimento. Inoltre dal medesimo studio è venuto fuori come in Italia come in nessun altro stato al mondo si tradisca, infatti il 58% delle coppie è composto da partner che hanno tradito per almeno una volta il corrispettivo. Ciò costituisce a mio parere un gravissimo problema che ritengo sia la fragile base di una società, che è sempre più costituita da falsità, corruzione e raccomandazione. La definisco in tal modo poiché a mio parere se non esiste lealtà, sincerità, rispetto quantomeno tra due coniugi, è impossibile creare una società nella quale questi principi siano fondamentali. Vi è inoltre una notevole dimostrazione di come la società italiana odierna sia in decadenza infatti nel giro di due anni le percentuali di tradimento si sono elevate del 18%, e credo che siamo giunti ad   unmomento di non ritorno, poiché col passare del tempo si sta sempre più normalizzando la raccomandazione,  la corruzione la falsità creando una società che non riuscirà mai a stare in piedi  e soprattutto a migliorare. Una “cura” al tradimento a volte  è proprio la paura di perdere la persona amata, che spinta dal vero amore provato per una persona tenta di sistemare il rapporto ormai andato perduto. Ritengo che in tal modo  una coppia da una forte delusione si possa rialzare più forte e più vera. Quindi nonostante sia d’accordo con la tesi di Aldo Cazzullo, il tradimento solamente al 21% dei casi è causato dalla trascuratezza di un partner nei confronti dell’altro e proprio per il tale motivo ribadisco che nella maggior parte dei casi avviene dall’unione di più causeche si accostano per lo più alla voglia di cambiare o alla noia.

Address List

Social Networks

MyCulture

The Word will change the World

Lascia un commento